Alla fiera Oil&NonOil di Verona CuboGas (gruppo Snam) presenta il suo nuovo compressore per idrogeno

Dopo Brema, prosegue a Verona il percorso di sviluppo dell’offerta di CuboGas nel settore dell’idrogeno.

La società del gruppo Snam, che lo scorso settembre in occasione della fiera Hydrogen Technology Expo svoltasi nella città tedesca aveva presentato il suo primo compressore idraulico ‘booster’ per idrogeno, in grado di passare da 300 a 900 bar di pressione con una capacità di 80 Kg/ora, ha scelto infatti la kermesse veneta Oil&NonOil 2023 per il debutto del suo secondo prodotto dedicato all’H2, un compressore di piccola taglia le cui caratteristiche erano già state anticipate ad HydroNews dall’Amministratore Delegato di CuboGas Gianfranco Malvicini.

Si tratta del Fuel Maker Big Q H2, una soluzione di compressione – presentata per la prima volta al pubblico a Verona – in grado di raggiungere, da pochi millibar, la pressione di 350 bar in soluzione slow-fill (ricarica lenta e senza stoccaggio) per una capacità di 1 kg/h. Il cuore del sistema è un modulo di compressione volumetrico a 4 stadi.

Come aveva spiegato Malvicini, si tratta dell’evoluzione, in chiave H2, di un prodotto di CuboGas già molto venduto per il gas naturale, e destinato per esempio a chi ha necessità di rifornire muletti o altri veicoli commerciali leggeri e può utilizzare un metodo di ricarica lenta.