Anche la major americana Chevron annuncia il debutto nel settore dell’H2 green con un progetto ‘solar-to-hydrogen’ in California

Chevron New Energies, una divisione della major energetica statunitense Chevron U.S.A. Inc., ha annunciato di aver avviato lo sviluppo di un progetto per la produzione di idrogeno verde da 5 MW di capacità nella Central Valley, in California.

L’obbiettivo è quello di generare il vettore energetico low-carbon tramite elettrolisi, sfruttando energia solare e acqua non potabile proveniente dagli impianti operati dalla stessa Chevron presso il giacimento petrolifero Lost Hills Oil Field nella Kern County.

La previsione di Chevron è quella di poter produrre 2 tonnellate al giorno di idrogeno rinnovabile, che verrà utilizzato per alimentare il crescente network di hydrogen refueling network californiano.

“L’idrogeno può svolgere un ruolo essenziale nel percorso verso un futuro low-carbon” ha sottolineato Austin Knight, Vice President Hydrogen di Chevron New Energies. “Chevron propone già sul mercato combustibili a basso contenuto di carbonio come SAF (sustainable aviation fuel) per gli aerei, diesel rinnovabile e altro, e questo progetto ci consentirà di espandere il portfolio di soluzioni che siamo in grado di offrire”.

Knight ha quindi aggiunto che il progetto è scalabile, ma ha anche ricordato che “la nostra capacità di rispondere alla crescente domanda di idrogeno proveniente dal mercato e di contribuire alla realizzazione di un’infrastruttura per il rifornimento di H2 in California dipende in larga misura dalle politiche statali e federali a sostegno di nuove soluzioni energetiche low carbon”.

Nella sua nota Chevron ha precisato che lo sviluppo di questo progetto richiederà diversi anni, e che la data di avvio delle operazioni commerciali dipenderà da una molteplicità di fattori, tra cui le citate politiche di supporto, la fase di ingegnerizzazione, l’iter autorizzativo e l’approvvigionamento dei materiali.