Anche Porto Torres vuole diventare un hub dell’H2 green

Anche Porto Torres vuole diventare un hub dell’idrogeno verde, sfruttando infrastrutture e competenze già presenti nel polo industriale della città sarda.

“Il polo industriale di Porto Torres ha le potenzialità per ospitare un distretto dell’idrogeno” ha infatti dichiarato – secondo quanto riportato dall’Ansa – il presidente del Consorzio industriale provinciale di Sassari, Valerio Scanu, commentando l’approvazione in assemblea del Piano economico e finanziario dell’ente consortile, un manifesto programmatico attraverso cui “esercitare il ruolo di promotore dello sviluppo industriale del territorio”.

Scanu si è concentrato sull’idea di investire su eolico e fotovoltaico come leva per rifunzionalizzare il polo industriale. “Gli elementi ci sono tutti: aree disponibili, acqua dal depuratore consortile, grande porto industriale e maestranze altamente qualificate”. Ecco perché – secondo il Presidente del Consorzio industriale – i prossimi impianti fotovoltaici dovranno produrre idrogeno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.