ArcelorMittal rileva una quota della francese Vallourec, che produce tubi in acciaio per il trasporto di idrogeno e CO2

Il gruppo siderurgico ArcelorMittal ha annunciato di aver firmato uno Share Purchase Agreement per acquisire dal fondo Apollo Global Management – a fronte di un investimento di 955 milioni di euro – il 28,4% di Vellourec, azienda francese specializzata nella produzione di tubi impiegati nell’industria energetica e dell’oil&gas e, più recentemente, anche nel trasporto di idrogeno e nella CCS (Carbon Capture and Storage).

L’85% della capacità produttiva complessiva della società, pari a 2,2 milioni di tonnellate all’anno, è concentrata in due stabilimenti negli USA e in Brasile, entrambi mercati di particolare rilievo strategico per ArcelorMittal.

Nel 2023, Vallourec ha totalizzato un EBITDA di 1,2 miliardi di euro, su un fatturato di 5 miliardi. Entro il 2030, l’azienda prevede che l’EBITDA generato del business legato alla transizione energetica – in considerazione dello sviluppo dell’idrogeno e della CCS – possa arrivare fino al 15% del valore totale.

Una volta che le autorità competenti avranno dato il loro via libera e l’acquisizione sarà concretizzata, ArcelorMittal – viene specificato in una nota – non intende lanciare un’OPA sulla parte restante del capitale di Vallourec, almeno nei 6 mesi successivi al deal. “Vallourec ha una presenza consolidata in mercati attrattivi come USA e Brasile e produce soluzioni tubolari di elevata qualità che svolgeranno un ruolo critico nella transizione energetica e specialmente nello sviluppo di applicazioni per l’idrogeno, la CCS e le geotermia, ambiti in cui la domanda è prevista in crescita” ha commentato Aditya Mittal, CEO di ArcelorMittal.