Ardian e FiveT Hydrogen lanciano Hy24, che punta a diventare la più grande piattaforma al mondo per investimenti nell’idrogeno

È nata ufficialmente Hy24, joint-venture tra Ardian e FiveT Hydrogen che – nelle intenzioni dei fondatori – diventerà la più grande piattaforma di investimento al mondo incentrata sulle infrastrutture per l’idrogeno verde.

Ardian è un operatore privato di investimenti concentrato sul settore infrastrutture e già attivo in ambito idrogeno (in Italia ha avviato una partnership con A2A), mentre FiveT Hydrogen è un fondo specializzato recentemente lanciato da Five T, asset manager basato a Zurigo.

L’obbiettivo di Hy24 è quello di raccogliere 1,5 miliardi di euro per il suo primo fondo, facendo appunto della piattaforma il più grande gestore di infrastrutture per l’idrogeno green del settore. Un percorso già ben avviato: la newco ha infatti già raccolto circa 800 milioni di euro da due diversi gruppo di investitori.

Air Liquide, TotalEnergies e VINCI, tutti già attivi nella nascente industria dell’H2, si sono impegnati ad unirsi nel progetto come ‘Anchor investor’, con 100 milioni di investimento ciascuno, mentre Plug Power, Chart Industries e Baker Hughes, tutti importanti ex investitori in FiveT Hydrogen, si uniranno anche loro in qualità di ‘anchor investor’.

Seguiranno poi, con la stessa formula di adesione, anche la corporation asiatica LOTTE Chemical e il gruppo finanziario AXA. Ci sono poi altri player industriali di livello globale che si sono dimostrati interessai a questa iniziativa, tra cui GROUPE ADP, Ballard, EDF e Schaeffler,

Secondo diversi studi, saranno necessari fino a 100 trilioni di dollari di investimenti in idrogeno per arrivare a ‘emissioni zero’ entro il 2050: la nuova piattaforma lanciata da Ardian e FiveT Hydrogen vuole inserirsi in questo spazio sfruttando le competenze dei due partner per creare un grande e affidabile partner per i giganti dell’energia e gli investitori che vogliono avere un ruolo nell’accelerazione e costruzione di infrastrutture per l’H2.

Il primo fondo di Hy24 sarà costituito e gestito come un ‘impact fund’ con l’obiettivo di ridurre le emissioni globali di carbonio, e scalerà tecnologie collaudate su asset infrastrutturali in settori maturi che generano flussi di cassa prevedibili, fornendo agli investitori un accesso senza precedenti ad una nuova asset class con un potenziale di crescita equivalente a quello delle energie rinnovabili. Il portafoglio sarà diversificato sia per aree geografiche (Europa, Americhe e Asia) che per fasi della catena del valore, dai progetti a monte come la produzione di idrogeno verde, ai progetti a valle come le flotte aziendali/captive e le stazioni di rifornimento. L’opportunità di creazione di valore è significativa: creazione di posti di lavoro e decarbonizzazione, soprattutto nei settori classificati come ‘hard-to-abate’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *