Aree industriali dismesse: la Basilicata risponde alla ‘chiamata’ del MITE

La Regione Basilicata ha inviato la sua manifestazione di interesse in risposta al bando recentemente emanato dal MITE per la “riconversione di aree industriali dismesse per la creazione di centri di produzione e distribuzione di idrogeno, prodotto utilizzando unicamente fonti di energia rinnovabili”, nell’ambito del (PNRR).

Lo ha annunciato in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che ha ringraziato “i dipartimenti Ambiente e Attività produttive per il lavoro svolto in tempi rapidissimi”.

Nella manifestazione di interesse, si evidenzia che “la Regione Basilicata ha già mappato e individuato dei siti produttivi dismessi, localizzati nelle aree industriali di Tito, Val Basento, Galdo di Lauria, Valle di Vitalba, Melfi, Viggiano, Jesce, La Martella, oltre che le aree PAIP di Aliano e Guardia Perticara, in possesso di tutte le caratteristiche e le dotazioni richieste dall’avviso pubblico in questione”.

“Con questo atto diamo seguito a quanto abbiamo annunciato e rispondiamo con i fatti alle tante sollecitazioni arrivate da più parti nelle ultime settimane. La Giunta regionale è al lavoro sulle cose concrete e andremo avanti sulla linea già segnata in questi anni di intensa attività amministrativa”, ha commentato il Presidente Bardi.