AVL Italia entra in MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna)

AVL Italia – parte del gruppo austriaco AVL e partner dell’alleanza H2-ICE, un partenariato di imprese italiane finalizzato allo sviluppo di un motore a combustione interna alimentato ad idrogeno – è ufficialmente diventata membro del MUNER, (Motorvehicle University of Emilia-Romagna), l’iniziativa che affonda le sue radici nella Motor Valley e nasce con l’obiettivo di creare sinergie tra gli atenei regionali e le principali aziende automotive del territorio tra cui Automobili Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, HaasF1Team, HPE COXA, Marelli, Maserati, Pagani, Scuderia AlphaTauri.

AVL Italia è la prima azienda non fondatrice chiamata ad aderire a questo circolo: “Siamo orgogliosi e onorati di far parte della community del MUNER” ha commentato l’Amministratore delegato di AVL Italia Dino Brancale. “Il settore automotive sta attraversando una profonda rivoluzione; auspichiamo di poter concorrere alla formazione di nuovi profili professionali che possano contribuire a gestire al meglio la transizione verso la mobilità di domani”.

AVL Italia presenterà una specifica offerta formativa, metterà a disposizione i propri esperti come docenti e organizzerà tirocini non soltanto in Italia, ma anche in Austria, nella sede della casa madre. Il gruppo AVL è la più grande società indipendente al mondo specializzata nello sviluppo, simulazione e testing di sistemi powertrain, oltre che in soluzioni e metodologie innovative legate ai nuovi trend della mobilità. Conta 45 filiali e circa 11.000 dipendenti in tutto il mondo e nel 2019 ha registrato un fatturato di 1,97 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.