Axpo si allea con ABB per sviluppare progetti di idrogeno verde in Italia

I due gruppi svizzeri Axpo e ABB hanno firmato una lettera d’intenti con l’obbiettivo di creare sinergie e sviluppare progetti di idrogeno verde in Italia, combinando le rispettive competenze tecniche.

Axpo – si legge in una nota – sta definendo a livello globale una serie di partnership nel campo dell’H2, proprio come quella appena stretta con la Energy Industries Division di ABB tramite la filiale Axpo Italia, che ha già aderito all’associazione nazionale H2IT e nei mesi scorsi ha siglato un analogo accordo di collaborazione con il gruppo RINA.

Axpo e ABB lavoreranno insieme ad un progetto pilota in Italia che riguarderà tutti gli aspetti della filiera dell’idrogeno verde e comprenderà anche test di fattibilità sulla produzione. La lettera d’intenti prevede anche la partecipazione congiunta delle due aziende a progetti di H2 supportati e finanziati nell’ambito dei programmi dell’Unione Europea.

“Siamo molto impegnati ad esplorare le potenzialità dell’idrogeno verde nell’ambito della nostra strategia di transizione energetica” ha spiegato Simone Rodolfi, Head of Origination & Business Development di Axpo Italia. “In linea con le attività internazionali del gruppo Axpo, anche in Italia siamo convinti che sia fondamentale lavorare con partner che condividano il nostro approccio innovativo e la nostra visione tecnologica di lungo termine. In anni recente ci sono state molte occasioni di collaborazione tra Axpo e ABB e l’accordo firmato oggi rafforza ulteriormente questa partnership”. Soddisfatto anche Sergio Durando, Head of ABB Energy Industries Italia, che ha aggiunto: “L’idrogeno offre una soluzione concreta per decarbonizzare processi industriali e settori economici in cui la riduzione delle emissioni di CO2 è urgente ma difficile da ottenere. L’accordo firmato con Axpo costituisce il primo passo finalizzato ad esplorare le potenzialità dell’H2 verde in Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.