Chart Industries insieme alla compagnia marittima GasLog per sviluppare una supply chain globale dell’idrogeno liquefatto

L’azienda americana Chart Industries ha avviato una collaborazione con la compagnia marittima GasLog dell’armatore greco Peter G. Livanos – uno dei principali operatori nel trasporto di GNL (Gas Naturale Liquefatto) a livello globale – finalizzata a sviluppare una catena di approvvigionamento di idrogeno liquefatto su scala commerciale, sfruttando i progetti portati avanti dalla shipping company ellenica riguardo a navi per il trasporto di H2 in forma liquida e l’esperienza di Chart nelle soluzioni criogeniche e di liquefazione.

Recentemente, infatti, GasLog è entrata a far parte di un’iniziativa che prevede la realizzazione di una supply chain marittima per l’esportazione di idrogeno dal Medio Oriente verso i potenziali mercati di consumo di Europa e Asia, in cui Chart intende inserirsi portando ‘in dote’ oltre 158 anni di esperienza nella filiera dell’H2 e un portafoglio di soluzioni per la gestione di questa commodity energetica che vanno dagli impianti di liquefazione e stoccaggio criogenico alle operazioni di carico e scarico.

“Questa collaborazione con Chart Industries conferma il nostro impegno per supportare la diffusione dell’idrogeno liquefatto a vantaggio dell’industria e di altri end user a livello globale” ha commento il CEO di GasLog Paolo Enoizi. “Sono convinto che l’esperienza combinata di entrambi i partner nell’industria criogenica potrà garantire efficienza e sicurezza alla nuova supply chain dell’idrogeno liquefatto a livello globale”.

“Siamo felici di poter collaborare con GasLog allo sviluppo di una catena di approvvigionamento di H2 liquefatto su larga scala” ha aggiunto Jill Evanko, Presidente e CEO di Chart Industries. “Stiamo riscontrando da parte degli sviluppatori di progetti di produzione ed esportazione di idrogeno uno ‘shift’ dall’ammoniaca, di cui parlavano solo un anno fa, al LH2”.