Dal Governo USA 1,66 miliardi di dollari a Plug Power per la costruzione di 6 impianti di produzione di idrogeno verde

Il Loan Programs Office (LPO) del Department of Energy (DOE) del Governo americano ha accordato a Plug Power un finanziamento da 1,66 miliardi di dollari per la costruzione e la gestione di 6 impianti di produzione di idrogeno verde nel Paese.

L’H2 generato tramite questi nuovi hub che sorgeranno in varie parti del territorio statunitense, sarà destinato ad applicazioni nel settore manifatturiero e in quello dei trasporti.

“L’idrogeno verde è un driver essenziale per la decarbonizzazione dell’industria negli Stati Uniti” ha commentato Andy Marsh, CEO di Plug Power. “All’inizio di quest’anno abbiamo dimostrato le nostre competenze tecniche e la nostra capacità di innovazione inaugurando il primo impianto di produzione di idrogeno verde liquefatto su scala commerciale del Paese, a Woodbine, Georgia. Grazie a questo primo successo, e al finanziamento che abbiamo ricevuto, potremo costruire altri impianti per la produzione di H2 green negli USA”.

L’impianto della Georgia, come gli altri che verranno realizzati – grazie a questi 1,66 miliardi di dollari – in diverse aree del Paese, utilizza le stack di elettrolisi prodotte dalla stessa Plug nel suo stabilimento di Rochester (New York), nonché il sistema di liquefazione e stoccaggio dell’H2 che l’azienda ha sviluppato nella sua sede di Houston.

Quello appena concesso dal DOE è comunque un impegno condizionato: ciò significa che prima che il finanziamento possa essere erogato (nell’ambito del Title 17 Clean Energy Financing Program del Loan Program Office) dovranno essere soddisfatte una serie di condizioni tecniche, legali, ambientali e finanziarie.