De Nora ufficializza l’IPO sul listino Euronext Milan: i dettagli della quotazione che avverrà entro fine giugno

Il gruppo italiano Industrie De Nora ha annunciato ufficialmente l’intenzione di procedere – come già deliberato dal CdA dell’azienda lo scorso febbraio – alla quotazione delle proprie azioni ordinarie su Euronext Milan, mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

È previsto – spiega la società in una nota – che il flottante richiesto ai fini della quotazione sia realizzato attraverso un collocamento di azioni rivolto esclusivamente a investitori istituzionali qualificati in Italia e all’estero. Si tratterà in parte da azioni ordinarie di nuova emissione della società rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione, e in parte da azioni offerte in vendita da alcuni degli attuali azionisti (la famiglia De Nora, attraverso le rispettive società veicolo Federico De Nora S.p.A. e Norfin S.p.A., e Snam, attraverso la società Asset Company 10 S.r.l.), con un flottante superiore al requisito minimo di Borsa Italiana (ivi inclusa l’opzione greenshoe).

Si prevede altresì che la società, gli azionisti venditori, gli amministratori ed esponenti chiave del management della società assumeranno impegni di lock-up con riferimento alle partecipazioni dagli stessi detenute nel capitale della società, a valere per un periodo di tempo prestabilito successivo all’offerta, in linea con le prassi di mercato e subordinatamente alle consuete deroghe ed eccezioni dei joint global coordinator.

I proventi netti derivanti dall’aumento di capitale saranno utilizzati da De Nora per sostenere l’attuazione dei propri obiettivi strategici, allocandoli, in ordine di priorità, in via prevalente all’implementazione della propria strategia industriale, secondo gli obiettivi di crescita organica, descritti nel Business Plan relativo al periodo 2022-2025, per sostenere gli investimenti produttivi e per il capitale circolante. Inoltre, ove se ne ravvisi l’occasione, l’emittente valuterà opportunità di crescita per linee esterne.

Il completamento dell’eventuale operazione di collocamento è atteso entro la fine del mese di giugno 2022, compatibilmente con le condizioni di mercato e subordinatamente al rilascio del giudizio di ammissione a quotazione da parte di Borsa Italiana S.p.A. nonché al rilascio dell’autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo da parte di Consob.

Nell’ambito dell’offerta, Credit Suisse e Goldman Sachs International agiscono in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, BofA Securities, Mediobanca e UniCredit in qualità di joint bookrunners. Mediobanca agisce inoltre in qualità di sponsor ai fini dell’ammissione a quotazione delle azioni. Latham & Watkins agisce in qualità di advisor legale della società, mentre Clifford Chance è l’advisor legale dei joint global coordinators e joint bookrunners.

“Sono orgoglioso della nostra decisione di quotare Industrie De Nora su Euronext Milan. Si tratta, alla vigilia del centenario della fondazione della società, di un nuovo capitolo importante della nostra storia; è un passo fondamentale per i nostri piani futuri di crescita, legati allo sviluppo e commercializzazione di tecnologie per la produzione di energie sostenibili da fonti rinnovabili e per il trattamento e il riuso delle acque, settori in forte crescita grazie anche a megatrend quali l’urbanizzazione, la digitalizzazione e la decarbonizzazione”, ha commentato Paolo Dellachà, Amministratore Delegato di Industrie De Nora. “Abbiamo una consolidata leadership globale nei settori in cui i nostri elettrodi sono il fattore abilitante, forti di una presenza stabile con 25 sedi operative e 5 centri R&D; vediamo nel processo di quotazione un catalizzatore chiave per cogliere le enormi potenzialità del mercato dell’idrogeno verde che sta accelerando in modo importante in tutto il mondo”.