Deloitte lancia il programma GreenHydrogenTech Accelerator

Il gruppo Deloitte, colosso internazionale della consulenza e della revisione, ha lanciato ufficialmente ieri il GreenHydrogenTech Accelerator.

Si tratta di un programma di incubazione di start-up, focalizzato sull’Italia e ovviamente mirato a far crescere realtà aziendali innovative lungo tutta la value chain dell’H2 green.

Come si legge sul sito dell’iniziativa, l’obbiettivo è quello di far incontrare i bisogni tecnologici delle aziende con le nuove realtà in grado di soddisfarli, individuano progetti industriali concerti e favorendo la collaborazione tra i diversi soggetti attivi lungo tutta la catena del valore.

Un risultato che Deloitte si impegna a raggiungere anche grazie alla collaborazione con alcuni partner, tra cui Acea, Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e Smau.

Il programma è rivolto a start-up innovative che si concentrano su diversi ‘trends’: miglioramento delle tecnologie per gli elettrolizzatori e le celle a combustibile; avanzamento tecnologico nella produzione di fuel sintetici derivati da mix di idrogeno e combustibili fossili; sviluppo di soluzioni innovative per la distribuzione e lo stoccaggio di H2; impiego del vettore energetico in sostituzione dei combustibili fossili nella generazione di energia elettrica e di calore; sviluppo di tecnologie ‘waste-to-hydrogen’; soluzioni in grado di rendere più efficiente e competitivo l’impiago di idrogeno come feedstock nei processi industriali; tool digitali per l’integrazione e l’automazione della value chain dell’idrogeno.

Le start-up che verranno selezionate potranno accedere al network di competenze ed esperienze di Deloitte e alla leadership tecnologica dei partner del progetto, da cui riceveranno assistenza e consulenza per lo sviluppo della società e per il raggiungimento degli obbiettivi strategici di crescita.

La deadline per inviare le candidature è fissata per il 5 maggio prossimo, mentre la selezione delle start-up che potranno accedere al GreenHydrogenTech Accelerator avverrà entro il 10 giugno. Infine, un ‘closing event’ è previsto sempre nel corso del mese di giugno.