Doosan Fuel Cell sbarca nel settore marittimo: accordo con la compagnia Navig8 di Singapore

Doosan Fuel Cell, azienda sudcoreana specializzata nella fornitura di celle a combustibile a idrogeno principalmente destinate ad usi stazionari, ha deciso di espandere il suo campo d’azione e di sbarcare nel settore marittimo.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa coreana Yonhap, infatti, la società basata nella città di Iksan, ha firmato un accordo preliminare con il gruppo marittimo Navig8 di Singapore (operatore dotato di una flotta di oltre 140 petroliere e navi cisterna), finalizzato allo sviluppo di sistemi a fuel cell per le navi.

Nell’ambito della partnership, Doosan fornirà fuel cell con tecnologia SOFC (solid oxide fuel cells) e sistemi di conversione dell’energia per una unità da 50.000 tonnellate di stazza della flotta di Navig8, la quale si occuperà direttamente dell’installazione dell’impianto a bordo nave.

Le fuel cell verranno utilizzate, ha spiegato la stessa Navig8, sia per la propulsione, alimentando il movimento delle eliche, sia per la generazione dell’energia elettrica necessaria a far funzionare gli apparati di bordo.

Il mese scorso Doosan Fuel Cell, una divisione di Doosan Group, aveva annunciato la firma di un accordo con il produttore britannico di fuel cell Ceres Power, finalizzato allo sviluppo di sistemi SOFC, e anche l’intenzione di investire circa 65 milioni di euro per costruire un nuovo impianto industriale dove produrre celle a combustibile su larga scala a partire dal 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.