Dopo TES, Azimut investe anche in Zhero, la start-up green fondata da Marco Alverà

Il gruppo finanziario Azimut ha confermato ancora una volta la fiducia nelle iniziative in ambito ‘greentech’ che sta portando avanti il manager italiano Marco Alverà, assumendo il ruolo di lead financial investor nell’ambito dell’aumento di capitale da 60 milioni di euro realizzato da Zhero Europe, società che sviluppa progetti di energia pulita su vasta scala a livello internazionale. Questo investimento – come ricorda la stessa Azimut in una nota – segue ad un altro analogo realizzato in occasione del recente aumento di capitale completato lo scorso 4 aprile da Tree Energy Solutions (TES), azienda – di cui lo stesso Alverà è CEO e azionista – che opera a livello globale nello sviluppo di progetti per la produzione di gas naturale sintetico ottenuto da idrogeno verde (e-NG).

L’investimento di Azimut in Zhero Europe e TES, per complessivi 55 milioni di euro, è avvenuto tramite due veicoli dedicati che hanno coinvolto i clienti high-net-worth individuals serviti dalla rete di consulenti finanziari e wealth manager del gruppo Azimut in Italia e, per Zhero Europe, anche attraverso il fondo Azimut ELTIF – Infrastructure & Real Assets ESG.

I nuovi capitali permetteranno a Zhero Europe e TES di accelerare sullo sviluppo e puntare a diventare leader nella fornitura di energia verde ad emissioni zero e al minor costo possibile. Entrambe le operazioni rafforzano inoltre l’impegno di Azimut nel promuovere progetti che favoriscono la transizione verso fonti di energia alternativa e più ecologiche, estendendo anche agli investitori privati l’opportunità di partecipare attivamente a un settore in rapida espansione. Un impegno che, considerando i diversi progetti sostenuti dal 2022, ha portato il gruppo finanziario ad investire complessivamente circa 250 milioni di euro in supporto degli obiettivi di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica.

Giorgio Medda, CEO di Azimut Holding, ha commentato: “I progetti di Zhero Europe e TES riflettono l’impegno di Azimut nella promozione di una transizione energetica globale e sostenibile. Siamo lieti di sostenere Marco e i due team nel loro percorso e di offrire ai nostri investitori l’opportunità di partecipare attivamente al settore emergente delle energie rinnovabili e degli e-carburanti, contribuendo così alla creazione di un futuro più sostenibile. Come dimostrano anche queste operazioni, attraverso soluzioni di investimento innovative nei mercati privati l’asset management può svolgere un ruolo chiave nell’efficiente distribuzione dei capitali nel sistema finanziario, accelerando il raggiungimento degli obiettivi climatici globali.”

Marco Alverà, CEO of TES e co-fondatore di Zhero, ha aggiunto: “Il gas naturale sintetico (l’e-NG) rappresenta una soluzione scalabile e utilizzabile dall’industria hard to abate facendo leva sulle infrastrutture esistenti. Gli interconnettori elettrici come Medlink offrono una soluzione efficace in risposta al crescente bisogno di elettrificazione dei consumi. La partecipazione del gruppo Azimut consolida una partnership con un operatore leader nell’asset management, a beneficio della transizione energetica”.