Duferco produrrà 100 tonnellate all’anno di idrogeno green nel suo stabilimento siciliano di Giammoro grazie ai fondi del PNRR

Il progetto del gruppo Duferco per produrre idrogeno green nel suo stabilimento siciliano di Giammoro (Messina), annunciato a già a fine 2022, prende forma anche grazie ai finanziamenti del PNRR ottenuti tramite il bando sulle aree industriali dismesse.

L’iniziativa, che vede come partner anche Caronte Spa (holding che controlla la compagnia di traghetti Caronte & Tourist) e Nippon Gases Italia (filiale della multinazionale giapponese dei gas tecnici), prevede infatti un investimento complessivo di 10 milioni di euro, di cui circa 7,5 milioni finanziati tramite le risorse PNRR a disposizione della Regione Siciliana.

L’hydrogen vally che Duferco realizzerà a Giammoro sarà caratterizzata da un elettrolizzatore PEM da 1 MW di capacità fornito dall’azienda portoghese Fusion Fuel, alimentato grazie ad un impianto fotovoltaico da 4 MW co-localizzato e in grado di produrre circa 100 tonnellate all’anno di idrogeno verde.

L’H2 sarà destinato ad alimentare utenze industriali dell’area circostante, ma sono allo studio anche possibili applicazioni nel campo della mobilità.

“La Hydrogen Valley in Sicilia contribuirà al raggiungimento di uno dei principali obiettivi europei nella transizione energetica come previsto dal RePowerEU” ha commentato Antonio Gozzi, Presidente del gruppo Duferco. “Si tratta di un progetto che supporta le imprese e il territorio e che contribuisce all’incremento dell’indotto dell’isola. La transizione energetica sarà una sfida concreta solamente se comporterà sviluppo occupazione ed economico. Altrimenti, il rischio è che rimanga una missione sempre troppo ambiziosa”.