È del gruppo australiano Fortescue la prima nave autorizzata ad usare ammoniaca come combustibile nel porto di Singapore

Il colosso minerario ed energetico australiano Fortescue, in collaborazione con la Maritime and Port Authority of Singapore (MPA), ha condotto con successo il primo test operativo di utilizzo di ammoniaca come combustibile, in combinazione con diesel marino nel processo di combustione, a bordo della sua nave Fortescue Green Pioneer, nel porto di Singapore.

Il mezzo, che ha ricevuto l’approvazione per questa operazione dall’amministrazione dal Registro Navale di Singapore (in cui è iscritta) e la notazione di classe ‘Gas Fuelled Ammonia’ dalla società di classificazione DNV, si è rifornito di ammoniaca dal terminal Vopak Banyan Terminal (del gruppo olandese Vopak) sull’isola di Jurong, che abitualmente movimenta questo derivato dell’idrogeno utilizzato nell’industria chimica e dei fertilizzanti.

Il percorso che ha portato la Fortescue Green Pioneer – una unità di supporto alle piattaforme offshore – a diventare la prima nave al mondo ad utilizzare ammoniaca come combustibile per la propulsione (e non soltanto per l’alimentazione dei servizi di bordo) è iniziato nel 2022 con la conversione di un motore a 4 tempi tradizionale, per poi proseguire nel 2023 con i lavori a bordo che hanno riguardato l’installazione di 2 propulsori ad ammoniaca (sui 4 totali di cui è equipaggiata l’imbarcazione) e dei sistemi di stoccaggio di gestione del fuel.