Edison entra nell’Hydrogen Park di Venezia

Edison ha fatto il suo ingresso in Hydrogen Park, il consorzio per l’idrogeno di Porto Marghera, rilevandone il 9,732% delle quote.

Nato a Porto Marghera nel 2003 con lo scopo di realizzare sperimentazioni su scala industriale nel settore dell’idrogeno, Hydrogen Park ha maturato notevole esperienza nei vari ambiti di applicazione di questo vettore energetico.

“Si tratta di un importante risultato per il nostro territorio” ha commentato il Presidente di Confindustria Venezia, area metropolitana di Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese. “La competenza di Edison nell’ambito delle rinnovabili permetterà di consolidare il primato dell’Hydrogen Valley di Porto Marghera, il distretto dell’idrogeno dell’area vasta metropolitana. L’ingresso di questo player strategico rappresenta un’ulteriore opportunità di sviluppo per il tessuto economico e sociale di Venezia, che tende sempre più alla riconversione industriale, alla sostenibilità ambientale ed energetica”.

“Hydrogen Park applica nel nostro territorio la strategia Europea per l’idrogeno, che intende favorire la transizione verde del patrimonio industriale. L’ingresso di Edison nel consorzio imprime un’accelerazione a questo processo. In particolare, garantisce quantitativi di rinnovabili potenzialmente illimitati per produrre idrogeno verde, che è fondamentale per garantire l’approvvigionamento dei distretti industriali altamente energivori. È per tali ragioni che accolgo con soddisfazione la volontà di Edison di integrarsi nella progettualità di Hydrogen Park per il Nordest” ha aggiunto il Presidente di Hydrogen Park Andrea Bos.

“Siamo lieti di aderire ad Hydrogen Park, portando le nostre competenze di operatore energetico impegnato nella transizione energetica del Paese al servizio di un distretto, quello di Marghera Levante, che ci vede da sempre protagonisti” ha dichiarato Giovanni Brianza, Executive Vice President Servizi Energetici e Ambientali di Edison. “L’idrogeno avrà un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione e Marghera Levante, dove la società sta portando avanti importanti investimenti per la realizzazione del termoelettrico più efficiente d’Europa, si candida ad essere sempre più un centro di sperimentazione e innovazione in Italia per l’impiego di queste tecnologie”.

L’Hydrogen Park, nell’aprile 2021, ha sottoscritto un memorandum d’intesa con il gruppo Sapio e con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale finalizzato a dar vita ad una ‘hydrogen valley’ nelle aree di Porto Marghera.