Enapter riceve in Germania il primo ordine per il suo nuovo elettrolizzatore modulare AEM Multicore

Arriva dalla Germania il primo ordine per il nuovo elettrolizzatore AEM Multicore di Enapter, modello containerizzato e modulare su scala megawatt per la produzione di idrogeno rinnovabile, basato sulla tecnologia AEM (Anion Exchange Membrane) messa a punto dall’azienda – che ha una consolidata presenza anche in Italia, con un proprio sito produttivo vicino a Pisa – e già adottata in oltre 40 Paesi.

Il primo esemplare di questa nuova serie di elettrolizzatori modulari è stato acquistato dal German Steinbeis Innovation Center siz energie+, con la mediazione di H2 Core Systems, ed entrerà in funzione nella città di Braunschweig, nel Nord della Germania, a giungo 2023.

L’elettrolizzatore verrà installato nel Braunschweig Research Airport, un ‘competence center’ di livello europeo, per produrre idrogeno verde che verrà impiegato in diverse sperimentazioni, mentre uno degli edifici presenti nel complesso userà il calore di risulta generato dal processo di elettrolisi per il riscaldamento.

“Fornire energia generata localmente e realizzare soluzioni di cross-sectoral coupling tra elettricità, riscaldamento e mobilità è una delle sfide principali del processo di transizione in cui ormai ci troviamo. Con i nostri progetti a Braunschweig puntiamo proprio in questa direzione e il nuovo elettrolizzatore AEM Multicore che ci verrà fornito da Enpater svolgerà un ruolo fondamentale” ha commentato David Sauss, uno dei leader di siz energie+.

Il sistema AEM Multicore – sottolinea Enapter in una nota – rappresenta un’alternativa economicamente competitiva ai classici elettrolizzatori di scala megawatt, combinando 420 moduli AEM Stacks in un unico impianto in grado di produrre 450 Kg di idrogeno verde al giorno. La strategia del gruppo si basa proprio su questo concetto: ridurre il costo degli elettrolizzatori integrando molti moduli di piccola dimensione in un impianto di scala megawatt.

“Il modello AEM Multicore è stato lanciato sul mercato lo scorso aprile e ora abbiamo ricevuto il primo ordine, a conferma della validità della nostra strategia che punta ad occupare il segmento degli elettrolizzatori di scala MW offrendo sistemi standardizzati e modulari” ha spiegato il CEO di Enapter Sebastian-Justus Schmidt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.