Enel lancia ‘Nexthy Booster Program’ per sostenere le startup attive nel settore dell’idrogeno verde

Nell’ambito di #SIOS22 Sicily Edition – evento organizzato da Startupitalia in collaborazione con il gruppo Enel durante il quale sono stati illustrati i risultati del ‘Rapporto sull’ecosistema delle startup regionali’ – Enel Green Power (EGP) ha presentato il ‘Nexthy Booster Program’, un programma di accelerazione che si rivolge alle startup early stage e alle PMI attive nel settore dell’idrogeno verde.

Obiettivo del programma è supportare le società nello sviluppo, nella sperimentazione e nella validazione di nuove tecnologie per la produzione, lo stoccaggio e il trasporto di H2 green.

Come già evidenziato nel suo Green Hydrogen Factbook, Enel ricorda che attualmente a livello globale il 99% dell’idrogeno è prodotto da combustibili fossili, principalmente perché le tecnologie per generare idrogeno verde hanno ancora costi elevati. Lo scopo di Nexthy Booster Program è quello di contribuire a un’inversione di tendenza offrendo a startup e PMI supporto nello sviluppo di tecnologie economicamente sostenibili.

E la decisione di lanciare questo nuovo strumento in Sicilia non è casuale: Enel Green Power ritiene l’isola un polo strategico per lo sviluppo dell’H2 green e ha scelto un’area tra i comuni di Carlentini e Sortino, in provincia di Siracusa, come location per costruire il suo nuovo Hydrogen Industrial Lab di Enel Green Power, un laboratorio d’innovazione su scala industriale finanziato con l’iniziativa IPCEI Hy2Tech per accelerare l’implementazione delle tecnologie legate allo sviluppo dell’idrogeno verde.

Tramite il Nexthy Booster Program, Enel metterà a disposizione dei partecipanti finanziamenti, know how tecnico e una rete di contatti internazionale, sostenendo le startup nel percorso di crescita globale e permettendo loro di stabilire proficue collaborazioni con tutte le linee di business del gruppo e con le maggiori realtà attive in questo settore.

“Nei contesti in cui l’elettrificazione non è facilmente realizzabile l’idrogeno verde è la soluzione chiave per la decarbonizzazione: è a emissioni zero e ha promettenti prospettive di sviluppo”, ha commentato Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power. “Qui a Catania sarà operativo un laboratorio industriale unico al mondo dove lavoreremo insieme ai nostri partner per permettere all’idrogeno verde di diventare competitivo, a beneficio dei progetti che faremo nel mondo e di tutto l’ecosistema”.

“Se la Silicon Valley è il posto migliore per il digitale, l’Etna Valley sta diventando la ‘Energy Valley’, ovvero il posto migliore per la rivoluzione energetica mondiale. Siamo orgogliosi di supportare questo ecosistema e di contribuire ad accelerare lo sviluppo di nuove soluzioni favorendo la connessione tra fornitori di tecnologia, partner industriali, system integrator, centri di ricerca, venture capitalist e startup di tutto il mondo”, ha aggiunto Ernesto Ciorra, Direttore Innovabilty® di Enel.