Engie commissiona a McPhy un elettrolizzatore e due stazioni di rifornimento di H2 per l’aeroporto di Tolosa

Il produttore francese di tecnologie per l’idrogeno green McPhy è stato scelto dalla società HYPORT – una joint-venture tra il gruppo energetico Engie (51%) e l’agenzia per l’energia e il clima della regione francese dell’Occitania (49%) – per fornire un elettrolizzatore e due stazioni di rifornimento di H2 destinate all’aeroporto di Tolosa-Blagnac.

L’elettrolizzatore prodotto e fornito da McPhy avrà una capacità di 1 MW e sarà quindi in grado di produrre 400 Kg di idrogeno verde al giorno. Tale volume servirà ad alimentare due stazioni di rifornimento di H2, anch’esse realizzate e installate (entro fine 2021) dall’azienda francese. Entrambe le refueling station saranno configurate in ‘dual pressure’, ovvero in grado di distribuire idrogeno sia a 350 bar (per veicoli leggeri) che a 700 bar (per i camion e i bus).

Una delle due stazioni sarà ubicata all’interno del perimetro aeroportuale e sarà dedicata esclusivamente al rifornimento di circa 200 veicoli che operano al servizio dell’aerostazione, tra cui 4 bus della società Transdev che trasportano i passeggeri dentro l’aeroporto. L’altra sarà invece realizzata nelle immediate vicinanze della stazione e sarà aperta al pubblico.

“La selezione di McPhy per questo progetto – spiega la stessa azienda francese in una nota – riflette il valore tecnico dell’offerta e l’alto livello del servizio di supporto offerto, nell’ottica dello sviluppo di soluzioni a idrogeno per decarbonizzare il settore aeronautico. Combinando mobilità, logistica e utilizzi industriali, gli aeroporti costituiscono dei veri hub energetici, ideali per lo realizzazione di un ecosistema basato sull’idrogeno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.