Entra in funzione l’impianto di produzione di idrogeno green di Axpo e Rhiienergie a Domat/Ems, il più grande di tutta la Svizzera

La energy company svizzera Axpo e la utility connazionale Rhiienergie hanno inaugurato il primo impianto di produzione di idrogeno verde nel cantone di Graubünden, attualmente il più grande di tutta la Confederazione Elvetica.

Ubicato nei pressi della centrale idroelettrica Reichenau di Domat/Ems (di proprietà di Axpo, da cui proviene l’energia rinnovabile utilizzata), il nuovo polo è dotato di un impianto di elettrolisi da 2,5 MW, in grado di produrre circa 350 tonnellate all’anno di H2 green. Un quantitativo sufficiente – precisa Axpo in una nota – a sostituire l’utilizzo di 1,5 milioni di litri di diesel all’anno.

La costruzione di questo hub è iniziata nei primi mesi del 2023, e ha richiesto circa un anno: ora che l’impianto è entrato in funzione, l’idrogeno prodotto verrà compresso e stoccato in sito, per poi essere distribuito a stazioni di rifornimento stradali e clienti industriali.

“Ci sono ancora criticità da risolvere, ma noi siamo convinti del grande potenziale dell’H2 come carrier dell’energia rinnovabile” ha commentato il CEO di Axpo Christoph Brand, intervenuto alla cerimonia di inaugurazione del polo produttivo insieme ai rappresentanti delle autorità cittadine, cantonali e confederali, tra cui il Ministro svizzero dell’Energia Carmelia Maissen.

Christian Capaul, CEO di Rhiienergie, ha aggiunto: “Sono convinto che l’idrogeno verde svolgerà un ruolo centrale nel nostro futuro energy-mix. Con questo nuovo impianto a Domat/Ems, Rhiienergie e Axpo hanno realizzato un progetto di grande importanza in questo settore”.