ErreDue all’Hydrogen Expo: il team tecnico commerciale dell’azienda impegnato con le tante visite e gli speech durante i convegni a tema

-PUBBLIREDAZIONALE-

Si è tenuta presso il Quartiere Fieristico di Piacenza Expo da mercoledì 8 a venerdì 10 giugno, Hydrogen Expo la prima fiera-convegno italiana dedicata alle tecnologie per lo sviluppo della filiera dell’idrogeno. ErreDue non poteva mancare: l’azienda, infatti, dedica importanti risorse allo sviluppo di tecnologie per la produzione di H2 da fonti rinnovabili e aveva un proprio spazio all’interno del padiglione 2 presso lo stand P21.

Il team tecnico commerciale dell’azienda ha accolto i numerosi visitatori: “abbiamo avuto molte visite, piuttosto interessate e che sicuramente porteranno importanti sviluppi. Le persone che abbiamo incontrato, infatti, hanno condiviso con noi progetti reali e alcuni di questi molto ambiziosi” ci racconta Luca Giacomelli, Responsabile Commerciale Italia. “C’è grande interesse per i generatori alcalini attuali, ma soprattutto per i nuovi impianti da MegaWatt e per la tecnologia PEM, che noi abbiamo implementato in termini di produzione oraria di idrogeno”. continua Luca Giacomelli.

Sul versante degli impianti MegaWatt, ErreDue nel 2020 ha avviato il progetto di sviluppo di una cella innovativa di grandi dimensioni adatta a realizzare un elettrolizzatore alcalino di potenza di 1 MW (il primo disponibile entro la fine di questo anno) composto da due stack da 500 KW e capace di produrre 100 Nm3/h. Questa tecnologia è modulabile con possibilità di scalarlo fino a 5 MW. L’azienda prevede che la produzione in serie partirà ad inizio del 2023.  Per lo sviluppo e messa in produzione l’azienda ha acquistato, allestito una nuova area produttiva coperta di oltre 1000 mq.

Per quanto riguarda invece la tecnologia PEM – membrana a scambio protonico – Sirio è il generatore di Idrogeno di ErreDue che produce gas purissimo partendo dal surplus di FER, le quote di energie rinnovabili in eccesso. Sirio risulta particolarmente indicato per i processi di produzione di Biometano ma è adatto in tutte quelle applicazioni dove è necessaria una moderata quantità di gas puro e e con pressione fino a 30 bar, direttamente da generatore. Il gas prodotto ha una purezza del 99,999% con una portata che va dagli 0,5 Nmc/h fino ad arrivare ai 20 Nmc/h. Attraverso la messa in parallelo del sistema è possibile raggiungere portate maggiori. La pressione arriva fino a un massimo di 15 bar nei modelli a catalogo ed è personalizzabile fino a 30 bar.

Nella mattina di giovedì 9 giugno presso la sala E del padiglione 2 si è tenuta una tavola rotonda intitolata “I costruttori di elettrolizzatori; stato dell’arte e prospettive di sviluppo future” nell’ambito del convegno “Gli elettrolizzatori e la loro filiera: come si caratterizza l’industria italiana: dove siamo oggi e quale è il futuro”: Luca Giacomelli ha potuto in quell’occasione raccontare l’azienda e l’offerta tecnologica che questa dedica al mondo della produzione dell’Idrogeno.