Falck Renewables e Bluefloat Energy International: eolico offshore e idrogeno verde in Calabria

Prende corpo il progetto di Minerva Vento, joint-venture paritetica tra Falck Renewables e BlueFloat Energy, che intende realizzare un parco eolico offshore al largo delle coste di Catanzaro, dove produrre energia rinnovabile da cui ricavare anche idrogeno verde.

In base alla documentazione pubblicata dalla newco, che ha avanzato presso la Capitaneria di Porto di Crotone un’istanza di concessione demaniale marittima, per la durata di 40 anni, relativamente ad una superficie di mare complessiva pari a di 2.135.800,62 mq.

L’area è situata nel Golfo di Squillace, in corrispondenza della località La Petrizia nel Comune di Belcastro (in provincia di Catanzaro), e in base al progetto preliminare di Minerva Vento dovrebbe ospitare 45 turbine eoliche offshore galleggianti con una capacità complessiva di 675 MW. Le installazioni saranno ubicate tra i 12 km (distanza minima) e i 30 km dalla costa, in acque con profondità comprese tra 600 e 1100 metri, e complessivamente saranno in grado di garantire una produzione di energia elettrica pari a 2,4 -Terawattora, equivalente al consumo di oltre 600.000 utenze domestiche.

In base a quanto annunciato lo scorso dicembre da Falck Renewables, in sede di presentazione del progetto, parte di questa energia rinnovabile – che raggiungerà la rete elettrica terrestre attraverso una serie di cavi sottomarini che si connetteranno a loro volta al cavidotto interrato per giungere alla Stazione Elettrica Lato Mare, ubicata nel comune di Botricello – verrà utilizzata per produrre idrogeno verde, con un output potenziale di 45 mila tonnellate annue.