Fincantieri costruirà 6 navi a controllo remoto alimentate ad ammoniaca green

Fincantieri costruirà 6 navi robotizzate per Ocean Infinity, società americana che dispone di una flotta di navi a controllo remoto “Armada”, utilizzate per attività di ricerca in ambiente marino. Con queste nuove costruzioni, la dotazione di questi mezzi dell’azienda di Austin (Texas) arriverà a 23 unità, diventando di gran lunga la più grande al mondo.

Le navi, lunghe 85 metri, e che saranno costruite presso il cantiere di Vard (controllata di Fincantieri) a Vung Tau, in Vietnam, sosterranno la missione di Ocean Infinity di impiegare una tecnologia innovativa per trasformare le operazioni in mare in un’ampia gamma di settori.

Le unità saranno azionate da terra e potranno utilizzare l’ammoniaca verde come combustibile.

Grazie all’infrastruttura di Ocean Infinity, incluso il centro di controllo, attualmente in fase di messa

in servizio, le operazioni in remoto e a basse emissioni – spiega Fincantieri in una nota – stanno diventando una realtà più vicina per l’industria marittima globale.

Questo nuovo contratto, che conferma la fiducia dell’armatore, già cliente di Vard, facilita la prossima fase di sviluppo congiunto tra le società, che si basa sulle tecnologie di gestione delle piattaforme di bordo e di automazione di Vard, unite alla capacità di integrazione dei sistemi e all’infrastruttura per le operazioni in remoto di Ocean Infinity