Fincantieri, obbiettivo navi a idrogeno grazie al Recovery Fund

Grazie alle risorse che arriveranno col Recovery Fund, Fincantieri “punta anche a progetti sulle batterie al litio per arrivare alle navi a idrogeno”.

Lo ha dichiarato, nel corso di un’intervista a Il Sole 24 Ore, il Presidente del gruppo cantieristico italiano Giampiero Massolo, aggiungendo che si tratta “di una grande sfida. Con il Covid, abbiamo avuto i cantieri chiusi e poi riaperti grazie a protocolli sanitari esemplari. E non abbiamo avuto una sola cancellazione degli ordini”.

Recentemente, insieme con le altre aziende partecipate pubbliche, Fincantieri ha presentato al Ministero dello Sviluppo Economico i progetti in materia di innovazione e di riduzione dell’impatto ambientale da finanziarie con il Recovery Fund.

“Il cuore del business di Fincantieri sono le navi da crociera e militari, ma negli anni abbiamo molto diversificato la produzione: facciamo carpenteria pesante, lavoriamo acciaio per le infrastrutture, siamo stati impegnati per il nuovo Ponte di Genova e stiamo dando un grande impulso allo sviluppo delle tecnologie avanzate e della sicurezza cibernetica. Tutto ciò ci spinge ad essere “smart” nella gestione degli impianti e l’emergenza Covid hanno accelerato questa spinta verso la sostenibilità, interconnessa, tra sistema-nave e sistema-porti” ha spiegato Massolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.