Germania: i primi treni a idrogeno di Alstom sono entrati in servizio commerciale

Lo scorso 25 luglio un treno a idrogeno ha percorso la tratta ragionale da Cuxhaven a Buxtehude, nei pressi di Amburgo, in Germania: è stata la prima volta che la trazione ad H2 veniva utilizzata per un servizio di trasporto commerciale (e quindi non sperimentale).

A riportarlo è la testata specializzata Rail Transport Journal, che ricorda come già nel 2017 la Lower Saxony Transport Authority (LNVG) avesse commissionato ad Alstom la fornitura di una flotta di 14 convogli iLint con propulsione a idrogeno, che sono stati realizzati nello stabilimento del produttore di Salzgitter e poi presi in consegna dal governo locale della Bassa Sassonia, il quale a sua volta ha ‘girato’ i mezzi in leasing alla Elbe-Weser Transport Company (EVB), la società che li opererà sulla linea Cuxhaven-Buxtehude.

L’intero lotto di 14 treni ad H2, comprensivo di un contratto di manutenzione di 30 anni, è costato circa 85 milioni di euro, investimento che in parte è stato coperto dal Governo tedesco.

I treni faranno base al deposito di EVB di Bremervörde, dove è stata installata una refueling station che al momento utilizza idrogeno prodotto dell’industria chimica (quindi grigio), ma che a partire dal 2024 dovrebbe iniziare ad alimentare i convogli con H2 green prodotto tramite elettrolisi.

Alstom aveva già completato i testi per questi treni a idrogeno, in Germania, nel corso del 2020.