Giannarelli (Sapio): “Idrogeno verde competitivo prima di quanto previsto”

Secondo Eduardo Enrico Giannarelli, Green Hydrogen & Sustainable Development Director di Sapio, l’idrogeno verde sarà competitivo prima di quanto si possa pensare.

Il manager del gruppo lombardo, una delle realtà storiche italiane attive nella produzione di H2, ne ha parlato nel corso del convegno ‘Next Generation Mobility’ organizzato da ASSTRA, l’associazione nazionale delle aziende di trasporto pubblico locale in Italia (sia pubbliche che private).

Le tecnologie a idrogeno per il trasporto pubblico “ci sono, non hanno problemi di sicurezza e le modalità di rifornimento sono semplici” ha detto Giannarelli, secondo la ricostruzione dell’agenzia di stampa AdnKronos. L’idrogeno rinnovabile, ha aggiunto il dirigente di Sapio, “è un prodotto che l’industria è già pronta a produrre, distribuire e gestire. Stanno nascendo grandi cooperazioni in ambito industriale che renderanno disponibile la molecola, molto prima di quello che pensate a costi che consentiranno di rispettare gli obiettivi di efficienza economica”.

Il gruppo Sapio – il cui Presidente Alberto Dossi è anche Presidente di H2IT, l’associazione italiana idrogeno e celle a combustibile – è attivo da oltre 100 anni nella produzione di gas tecnici, compreso l’idrogeno, e in tempi più recenti ha avviato diverse iniziative e collaborazioni, nazionali e internazionali, nell’ambito dell’H2 green, forte anche della partnership con il suo azionista di minoranza, la multinazionale Air Products.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *