H2 Mobility raccoglie 110 milion di euro e ‘imbarca’ anche il fondo Hy24 di Ardian e Five T Hydrogen

H2 Mobility De, società finanziata dal Governo tedesco e dall’Unione Europea (tramite la FCH JU oggi rinominata Clean Hydrogen Partnership) che ha come mission la realizzazione e la gestione di una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno sulle strade della Germania, ha appena chiuso un round di finanziamento da 110 milioni di euro e ha accolto come un nuovo socio Hy24.

Il fondo d’investimenti sull’H2 lanciato nei mesi scorsi da Ardian e da Five T Hydrogen ha infatti sottoscritto una quota pari a 70 milioni di euro, mentre i restanti 40 milioni sono stati sottoscritti dagli altri azionisti di H2 Mobility, ovvero Air Liquide, Daimler Truck, Hyundai, Linde, OMV, Shell, e TotalEnergies.

Le risorse così raccolte – spiega la società tedesca in una nota – verranno impiegate per realizzare in Germania nuove HRS (Hydrogen Refueling Station) e soddisfare così la crescente domanda di idrogeno come fuel green per decarbonizzare i trasporti stradali. L’obbiettivo è passare dalle attuali 90 stazioni a 300 entro il 2030, di cui 200 di grande dimensione e quindi in grado di rifornire non solo auto private ma anche mezzi pesanti.

Molte delle nuove realizzazioni sorgeranno lungo le principali assi stradali tedesche e verranno sviluppate in partnership con gli off-takers, siano essi autorità pubbliche o gestori di flotte. “L’idrogeno verde diventerà un game-changer nel percorso di decarbonizzazione dei trasporti e di superamento delle dipendenza dai combustibili fossili” ha commentato Nikolas Iwan, Managing Director of H2 Mobility. “Siamo felici di poter combinare le competenze tecniche della nostra società con le risorse raccolte in questo round di finanziamento per accelerare la transizione green della mobilità”.