Hyundai costruirà la sua prima fabbrica di fuel cell in Cina

La notizia non è a ancora ufficiale, ma arriva da una fonte decisamente autorevole, ovvero l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap: il gruppo Hyundai avrebbe intenzione di realizzare uno stabilimento in Cina per produrre celle a combustibile di idrogeno e presidiare così da vicino il promettente mercato dei veicoli ad H2 della Repubblica Popolare.

Il produttore coreano di auto avrebbe già ricevuto il via libera delle autorità di Pechino per questa iniziativa, e conterebbe di costruire il nuovo impianto, che sorgerà a Guangzhou e sarà il suo primo stabilimento per la produzione di fuel cell nella Repubblica Popolare, nel corso del 2021.

Una fonte anonima citata da Yonhap avrebbe spigato che “Hyindai Motor è in trattativa con una società cinese per costituire una joint-venture che avrebbe poi il compito di costruire la nuova fabbrica di fuel cell. Il gruppo coreano dovrebbe presentare pubblicamente questo progetto già nel corso di gennaio”.

Hyudai non ha fornito conferme all’agenzia stampa sudcoreana, che però riferisce come il Governo di Seoul avrebbe già garantito il suo supporto nei confronti di questa iniziativa, grazie a cui l’industria automotive nazionale – sfruttando le nuove tecnologie legate all’idrogeno – potrebbe incrementare la sua capacità di export verso il principale mercato automobilistico del mondo, quello cinese.

Recentemente Hyundai ha lanciato una nuova divisione del gruppo chiamata HTWO e dedicata proprio alla produzione e alla commercializzazione di fuel cell a idrogeno sul mercato internazionale. L’obbiettivo fissato per HTWO è quello di vendere 700.000 sistemi di celle a combustibile a livello globale entro il 2030.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.