Iberdrola avvia ufficialmente la produzione di idrogeno verde nel nuovo impianto spagnolo di Puertollano

Iberdrola ha inaugurato a Puertollano (Ciudad Real) – alla presenza del Re di Spagna Felipe VI, del Presidente della regione Castilla-La Mancha Emiliano García-Page, del Presidente di Iberdrola Ignacio Sánchez Galán e del Presidente del gruppo Fertiberia Javier Goñi – quello che la stessa major energetica spagnola definisce il più grande impianto di produzione di idrogeno verde per uso industriale d’Europa.

Il nuovo sito sarà infatti in grado di produrre 3.000 tonnellate di H2 green, destinate per la maggior parte ad un vicino stabilimento del gruppo chimico Fertiberia, che utilizzerà l’idrogeno come materia prima per la produzione di ammoniaca, riducendo in tal modo anche il consumo di gas naturale.

Il progetto, co-finanziato dalla BEI (Banca Europea degli Investimenti), ha richiesto un investimento complessivo di 150 milioni di euro e la sua entrata in funzione consentirà di evitare l’emissione in atmosfera di 48.000 tonnellate di CO2 all’anno.

L’energia rinnovabile necessaria ad alimentare l’elettrolizzatore sarà fornita da un impianto fotovoltaico co-localizzato, con una potenza di 100 MW.

L’entrata in funzione dell’impianto di Puertollano – come riferisce la stampa spagnola – è il primo passo del più ampio accordo di collaborazione definito da Iberdrola e Fertiberia, in base alla quale l’azienda energetica iberica si è impegnata a fornire al gruppo chimico connazionale un quantitativo pari a 40.000 tonnellate di idrogeno verde all’anno entro il 2027, con un investimento complessivo di 1,8 miliardi di euro.

Si tratta di un output particolarmente rilevante, che da solo contribuirebbe a raggiungere il 20% del volume complessivo fissato nella strategia nazionale per l’H2, in cui si prevede di arrivare ad una capacità di elettrolisi installata pari a 4 GW entro il 2030.

“Sono certo che le pubbliche amministrazioni si impegneranno pienamente nello sviluppo di questi progetti, sia qui che a Huelva, al fine di generare un circolo virtuoso di energia pulita, indipendenza, innovazione, formazione e occupazione” ha commentato il Presidente di Iberdrola Sánchez Galán.