Idrogeno in Borsa: ErreDue Gas prepara lo sbarco a Piazza Affari

De Nora non rimarrà l’unica realtà italiana ad aver portato l’idrogeno in Borsa quest’anno.

Anche ErreDue Gas, azienda livornese tra i pionieri, nel Belpaese, della produzione di elettrolizzatori e soluzioni tecnologiche per la produzione di idrogeno verde, si prepara infatti a sbarcare a Piazza Affari.

Lo ha rivelato a Il Sole 24 Ore Enrico D’Angelo, Presidente e Amministrazione delegato della società che nel 2021 ha totalizzato un fatturato di 11,1 milioni di euro (di cui l’80% all’estero), con 4,4 milioni di EBITDA e un utile di 2,3 milioni, e che per l’anno in corso si aspetta una sensibile crescita nell’ambito di un trend che proseguirà, secondo l’imprenditore labronico, anche nel 2023.

D’Angelo non ha svelato ulteriori dettagli sul processo di IPO, ma è la stessa ErreDue a scrivere sul suo profilo Linkedin che il debutto sul listino Euronext Growth Milan della Borsa meneghina è previsto per il 6 dicembre prossimo.

Secondo quanto riferito dall’agenzia stampa finanziaria MF-Dow Jones, la quotazione prevede un’offerta complessiva di 1,7 milioni di azioni, di cui 1,25 milioni di nuova emissione e 450.000 messe in vendita. Il range di prezzo è compreso tra 12-14 euro, per un equity value post-money che si attesterebbe tra 75 milioni e 87,5 milioni di euro, mentre il flottante dovrebbe essere pari a circa il 30% del capitale sociale.