Il CEO di De Nora Paolo Dellacha conferma: “Molto probabile IPO nel corso del 2022”

Dopo i rumor delle scorse settimane e la recente uscita ufficiale di Snam – che nella presentazione del nuovo piano strategico ricordava di aver rilevato il 35,6% di De Nora “con l’obiettivo di supportare la società nella futura fase di crescita, che potrebbe prevedere anche una IPO nel corso del 2022” – a fugare ogni eventuale dubbio residuo circa una possibile quotazione in Borsa dell’azienda italiana durante il prossimo anno ci ha pensato il suo CEO Paolo Dellacha, che parlando a Bloomberg ha dichiarato: “Stiamo seriamente valutando una IPO nel prossimo futuro. Siamo focalizzati sul 2022, anche se sarà necessario valutare come evolverà il mercato”.

Come previsto, la quotazione sarà a Milano e avrà l’obbiettivo di supportare la crescita del business dell’idrogeno, in cui De Nora opera sia direttamente, fornendo una serie di componenti chiave per gli elettrolizzatori, sia tramite Thyssenkrupp Uhde Chlorine Engineers (TUCE), joint-venture costituita con il gruppo siderurgico tedesco Thyssenkrupp attiva nella produzione di impianti di elettrolisi completi.

L’azienda si aspetta infatti che il mercato di questo tipo di prodotti possa aumentare considerevolmente in futuro, motivo per cui – ha spiegato Dellacha – “avremo bisogno di accrescere la nostra dimensione industriale e di avere accesso al mercato dei capitali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.