Il fondo spagnolo Axon sale oltre il 5% di ErreDue

A pochi giorni di distanza dal suo debutto sui listini di Piazza Affari, la società livornese ErreDue ha già attirato l’attenzione di alcuni big player della finanza globale.

Tra questi, per esempio, c’è il fondo d’investimento spagnolo Axon, che ha annunciato di aver raccolto sul mercato azioni di ErreDue pari al 5,33% del capitale sociale dell’azienda, superando la soglia considerata ‘rilevante’ del 5% (oltra alla quale, appunto, scatta l’obbligo di comuniazione). Axon aveva già svolto un ruolo di primo piano nel corso dell’IPO, a valle della quale era diventato il primo investitore istituzionale in ErreDue per entità della partecipazione, che ora è ulteriormente cresciuta.

“Siamo felici di aver realizzato questo investimento in ErreDue tramite il fondo crossover ISETEC” ha commentato Juan Jimenez, Partner di Axon. “L’idrogeno prodotto con elettrolisi utilizzando energia rinnovabile è l’unico vettore energetico completamente sostenibile poiché realmente a zero emissioni. ErreDue è già oggi in grado di produrre elettrolizzatori modulari che possono essere combinati in impianti con capacità compresa tra 1 MW e 5 MW per la produzione di H2 green. Considerando questo trend, una società come ErreDue, con una forte crescita organica e una solida profittabilità, è ben posizionata per diventare un player strategico nel futuro mercato dell’idrogeno verde”.