Il gruppo UFI Filters lancia la newco UFI Hydrogen: in programma investimenti per 50 milioni in Trentino

Mettendo a frutto la sua esperienza come leader globale nelle tecnologie della filtrazione e del thermal management, nonché delle tecnologie per lo sviluppo della mobilità a idrogeno, il gruppo italiano UFI Filters ha lanciato la newco UFI Hydrogen, società dedicata alla ricerca e sviluppo, all’implementazione e industrializzazione di CCM (catalyst coated membranes) e MEA (Membrane Electrode Assemblies), componenti essenziali di elettrolizzatori e fuel cell.

Questa nuova iniziativa imprenditoriale nasce – spiega il gruppo UFI – dopo 7 anni di ricerca e sviluppo nella produzione di materiali filtranti avanzati, finalizzati allo sviluppo di innovazioni tecnologiche per il settore dell’idrogeno verde. UFI Hydrogen, guidata dal CEO Marco Lazzaroni, è infatti l’unica realtà italiana, e tra le poche a livello mondiale, a possedere il know-how e le competenze per la produzione industriale di membrane a scambio protonico (PEM) per l’elettrolisi dell’acqua, per la fuel cell a idrogeno e per i compressori elettrochimici.

La nuova sede industriale di UFI Hydrogen, estesa su 14.000 mq – di cui 6.000 mq al coperto – sorgerà a Serravalle, in provincia di Trento, e verrà inaugurata nel terzo trimestre del 2024. L’impianto potrà inizialmente contare su un organico di circa 30 persone tra ricercatori, tecnici e addetti alla produzione. Nei prossimi 4 anni la società prevede un investimento di circa 50 milioni di euro e la creazione di un centinaio di nuovi posti di lavoro per il territorio.

UFI Hydrogen sarà uno degli attori principali della Hydrogen Valley 2025 che sorgerà in Trentino e ha già avviato una serie di partnership con la Provincia Autonoma di Trento e con la Fondazione Bruno Kessler (FBK). La newco ha base in Italia, ma è già attiva a livello internazionale nei principali mercati di riferimento per l’Idrogeno, tra cui naturalmente Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone, Korea, India, Australia e Tunisia.

UFI Hydrogen partecipa inoltre al progetto europeo Hy2Move, nell’ambito del programma IPCEI (‘Important Projects of Common European Interest’) in collaborazione con diversi gruppi industriali europei, tra i quali Airbus, Michelin, BMW e HDF Energies.

“Lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia per la produzione e l’implementazione di idrogeno verde sarà uno dei driver principali che ci consentirà di accelerare il processo di decarbonizzazione dell’economia” ha commentato Giorgio Girondi, Presidente di UFI Filters Group e di UFI Hydrogen. “Grazie ai nostri prodotti e al nostro know-how, UFI Hydrogen contribuirà alla riduzione della dipendenza dai combustibili fossili e creerà nuovi posti di lavoro e opportunità di business in Trentino.”