Il Piemonte è la prima regione italiana ad entrare in Hydrogen Europe

Il Piemonte ha deciso di accelerare sull’idrogeno e di essere la prima regione italiana ad entrare in Hydrogen Europe, la principale associazione europea del settore, con sede a Bruxelles, che raggruppa le più importanti aziende del continente ma anche gli attori pubblici intenzionati a muoversi verso una vera transizione ecologica.

Questo perché, come rileva il presidente Alberto Cirio, “l’idrogeno è uno dei nostri progetti bandiera sul PNRR e puntiamo a esserne una delle capitali internazionali”.

“Con questa delibera – ha commentato l’Assessore regionale alla Ricerca e Innovazione Matteo Marnati – il Piemonte conferma il suo ruolo di primo piano nel panorama nazionale ed internazionale di sviluppo della tecnologia dell’idrogeno, sia per contribuire a raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione del sistema energetico, industriale e dei trasporti al 2050, sia per sostenere le filiere industriali e i punti di forza presenti sul territorio. Il Piemonte ha un potenziale straordinario e rappresenta, in questo settore tecnologico, la regione italiana con l’offerta più completa di spazi, dotazioni ed intelligence a servizio delle imprese nazionali, oltre ad essere un’area di eccellenza di livello europeo”.

“Entrare a far parte di Hydrogen Europe, al momento come unica Regione italiana e al fianco dei più importanti player industriali europei – ha aggiunto Marnati – rappresenta per noi una grande opportunità e una grande sfida per l’attuazione di concrete politiche di sviluppo di questa tecnologia, finalizzata alla sostenibilità ambientale e che al contempo permetterà di creare opportunità per lo sviluppo imprenditoriale e occupazionale. L’adesione è anche un ulteriore tassello del percorso già avviato con l’ingresso nel gruppo idrogeno attivato nell’ambito dell’iniziativa per la macroregione alpina Eusalp e al partenariato ‘European Hydrogen Valleys’. Abbiamo inoltre aderito all’avviso pubblico con il quale il Ministero per la Transizione ecologica ha avviato, nell’ambito del PNRR, un’iniziativa di sostegno agli investimenti per la produzione di idrogeno verde nelle aree industriali dismesse e stiamo effettuando una mappatura di quelle potenzialmente idonee”.

Passo, quest’ultimo, già compiuto da Basilicata, Veneto, Emilia-Romagna, Molise, e anche dalla Regione Sicilia, la cui Giunta guidata dal Presidente Nello Musumeci ha nei gironi scorsi formalizzato la propria candidatura al bando del MITE, in parallelo con l’approvazione del piano energetico ambientale (Pears).