Il primo motore navale di Wärtsilä alimentabile interamente a idrogeno sarà pronto nel 2025

Il gruppo finlandese Wärtsilä prosegue nello sviluppo di soluzioni per la propulsione navale e la generazione elettrica a idrogeno.

Dopo aver lanciato sul mercato un motore 4 tempi per navi alimentato ad ammoniaca – il primo al mondo già disponibile a livello commerciale – l’azienda è pronta a fare il passo successivo, e a presentare un prototipo di propulsore dedicato all’industria marittima, in grado di bruciare idrogeno al 100%, entro il 2025.

Lo ha scritto, nero su bianco, la stessa Wärtsilä nel suo Annual Report 2023 (qua il dossier completo), documento in cui viene riassunto l’andamento dello scorso anno e vengono tracciate le linee di futuro sviluppo del business.

Un percorso, quello dei motori navali, che verrà seguito anche dai prodotti dedicati al mercato power: l’azienda ricorda infatti che le sue turbine per le centrali elettriche sono già in grado di bruciare al 100% metano sintetico e metanolo, ma anche un blend di metano e H2 al 25%, come ha dimostrato un test svolto a marzo dello scorso anno negli Stati Uniti, in collaborazione con WEC Energy Group, utilizzando una turbina Wärtsilä 50SG già in funzione, a cui non è stata apportata alcune modifica.

Ma anche per questo tipo di prodotti, il ‘full hydrogen’ sembra essere ormai a portata di mano: Wärtsilä prevede di completare la progettazione di una power plant su scala reale alimentata interamente a idrogeno entro il 2025, per realizzare poi un impianto pilota già l’anno successivo.