In arrivo a Bologna 127 bus a idrogeno grazie ai fondi del PNRR

Dopo il recente ‘via libera’ della Giunta, il Comune di Bologna ha inviato ieri al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) la documentazione per accedere ai finanziamenti già assegnati con decreto 530 del 23/12/2021: si tratta di 90,16 milioni di euro di fondi derivanti dal PNRR, che consentiranno l’acquisto di 127 bus a idrogeno, con relative stazioni ricarica.

I primi 34 mezzi – spiega il Comune in una nota – arriveranno entro dicembre 2024 e gli altri entro giugno 2026. I bus saranno dedicati anche alle linee suburbane di collegamento tra capoluogo e centri limitrofi.

La flotta dei mezzi a impatto zero arriverebbe così a 297 unità per un investimento complessivo di 225,51 milioni di euro. Nel dettaglio si tratta di 89 mezzi PIMBO – 70 filobus full electric e 19 mezzi elettrici a batteria (fondi per filoviarizzazione delle linee portanti del trasporto pubblico urbano di Bologna: 74,55 milioni di euro) – , di 168 autobus zero emissioni con relative  infrastrutture di ricarica – 17 mezzi  con fondi PSNMS “alto inquinamento” (11,66 milioni); 24 mezzi con fondi REACT EU (20,23 milioni) e 127 mezzi con fondi PNRR (90,16 milioni) – e di 40 mezzi a zero emissioni e infrastrutture di ricarica tramite altri fondi che interessano il bacino bolognese: 12 mezzi con fondi PSNMS RER (4,93 milioni) e 28 mezzi con fondi PSNMS città sopra i 100mila abitanti (23,98 milioni).

Sempre in questi giorni, inoltre, il Comune di Bologna ha presentato la richiesta per ulteriori 91,3 milioni per la fornitura di 58 bus ad idrogeno ed elettrici e relative infrastrutture. Con questi ulteriori mezzi la flotta a impatto zero impegnata nel trasporto pubblico a Bologna arriverebbe a 355 unità, con l’obbiettivo di raggiungere la completa decarbonizzazione entro il 2030.