In funzione negli USA il primo impianto al mondo per la produzione di e-fuel su scala commerciale

L’azienda americana Infinium – che vanta tra i suoi investitori anche Amazon e la Breakthrough Energy Coalition promossa da Bill Gates – ha ufficialmente annunciato l’avvio delle attività del primo stabilimento al mondo che produce combustibili sintetici ricavati di idrogeno e CO2 su scala commerciale.

L’impianto, realizzato nell’ambito dell’iniziativa denominata Project Pathfinder, si trova a Corpus Christi, in Texas, e combinando H2 rinnovabile e anidride carbonica proveniente da processi di sequestro e stoccaggio (CCS) è in grado di produrre – tramite un procedimento messo a punto dalla stessa Infinium – diversi e-fuel come SAF (Sustainable Aviation Fuel), e-Diesel ed e-Naphtha destinati a varie applicazioni nel settore dei trasporti e nell’industria chimica, senza richiedere modifiche all’attuale infrastruttura di distribuzione né ai motori a combustione tradizionali, in cui possono essere utilizzati.

“Come innovatore tecnologico e sviluppatore del progetto, abbiamo il controllo diretto su tutto il processo di produzione dei combustibili, e siamo pronti a scalare la nostra capacità produttiva a livello globale” ha dichiarato il CEO di Infinium Robert Schuetzle.

Il progetto Pathfinder integra la tecnologia di Infinium per la produzione di e-fuel, basata su un sistema di catalisi brevettato, con un elettrolizzatore installato presso l’impianto produttivo e con un network logistico per la distribuzione del combustibile. Elementi che consentono all’azienda di accorciare la supply chain e controllare direttamente tutti i passaggi, mantenendo la responsabilità dell’intera catena.

Grazie alle competenze che verranno affinate e alle informazioni che verranno raccolte nell’ambito del progetto Pathfinder, Infinium sarà in grado di ottimizzare il suo modello di business e di applicarlo nei molti altri progetti che l’azienda sta già sviluppando negli USA, in Europa, in Giappone e in Australia.