In Germania la prima linea ferroviaria regionale al 100% a idrogeno grazie ai treni di Alstom

Dopo il primo viaggio celebrato lo scorso 25 luglio con un treno Coradia iLint a idrogeno prodotto da Alstom, in questi giorni le autorità tedesche e il produttore di materiale rotabile francese hanno festeggiato un nuovo primato: la linea regionale passeggeri che collega i centri di Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude, nella Bassa Sassonia, è la prima rotta ferroviaria al mondo operata al 100% con convogli ad H2, che emettono soltanto vapore acqueo e riducono sensibilmente anche l’inquinamento acustico.

Landesnahverkehrsgesellschaft Niedersachsen (LNVG) ha commissionato a tale scopo ad Alstom 14 Coradia iLint a idrogeno, dotati di un’autonomia di 1.000 Km, che verranno progressivamente impiegati dalla compagnia di trasporto Elbe-Weser (evb) lungo la linea in sostituzione di 15 treni diesel.

Tra i partner del progetto c’è anche Linde, che ha realizzato (in partnership con Alstom) e ora inaugurato il primo sistema al mondo di rifornimento di idrogeno per i treni passeggeri, che alimenterà i 14 treni a fuel cell operati da evb per conto di LNVG. L’impianto ha una capacità totale di circa 1.600 chilogrammi di idrogeno al giorno ed è stato progettato e costruito con per poter eventualmente integrare la futura generazione di H2 green in loco.

“La mobilità a zero emissioni è uno degli obbiettivi più importanti da raggiungere per garantire un futuro sostenibile e Asltom ha l’ambizione di diventare un leader globale nei treni con sistemi di propulsione alternativa” ha dichiarato Henri Poupart-Lafarge, CEO e Chairman del produttore francese. “Il primo treno al mondo ad H2, il Coradia iLint, dimostra il nostro impegno in questa direzione e il livello raggiunto dalla nostra tecnologia. Siamo quindi molto felici che questo modello sia entrato per la prima volta al mondo in attività commerciale”.

Alstom nella sua nota ha ricordato di avere attualmente quattro contratti per treni regionali alimentati a celle a combustibile a idrogeno: due sono in Germania, il primo per i 14 treni Coradia iLint di LNVG e il secondo per 27 treni Coradia iLint nell’area metropolitana di Francoforte. Il terzo contratto arriva dall’Italia dove Alstom sta costruendo sei treni a idrogeno Coradia Stream per Ferrovie Nord Milano (nell’ambito del progetto H2iseO), con l’opzione per altri otto, e infine il quarto in Francia per 12 treni a idrogeno Coradia Polyvalent condivisi in quattro diverse regioni francesi. Inoltre, il Coradia iLint è già stato testato con successo in Austria, Paesi Bassi, Polonia e Svezia.