Inaugurato un elettrolizzatore da 10 MW (fornito da Plug Power) nella raffineria di MOL Group a Százhalombatta (Ungheria)

È stato ufficialmente inaugurato, presso la raffineria di MOL Group a Százhalombatta, in Ungheria, un elettrolizzatore da 10 MW di capacità fornito da Plug Power, il più grande ad oggi installato nell’Europa centro-orientale.

Grazie a questo progetto, in cui la major energetica statale ungherese ha investito circa 22 milioni di euro, verranno prodotte ogni anno 1.600 tonnellate di idrogeno rinnovabile, il cui consumo – in sostituzione di H2 fossile – consentirà allo stabilimento produttivo di ridurre le sue emissioni di CO2 di 25.000 tonnellate all’anno.

L’elettrolizzatore fornito da Plug Power entrerà in funzione nella seconda metà del 2024: l’idrogeno generato verrà impiegato da MOL per decarbonizzare il ciclo produttivo dei carburanti.

“Il gruppo MOL ha raggiuto un altro importante risultato: da ora saremo in grado di produrre internamente idrogeno verde senza emettere CO2. Oggi questo nuovo impianto ci consente di ridurre l’impronta carbonica delle nostre attività, ma nel prossimo futuro ci consentirà anche di offrire soluzioni all’industria hard to abate e alla mobilità” ha commentato József Molnár, CEO di MOL Group, durante la cerimonia di inaugurazione dell’elettrolizzatore. “Dopo il sito di Száhalombatta, adotteremo la stessa tecnologia anche negli altri due impianti di produzione di carburanti del gruppo, in modo da rendere il processo produttivo più green in tutte le raffinerie di MOL”. “Siamo felici di poter inaugurare, insieme a MOL, uno dei più grandi impianti di produzione di idrogeno verde d’Europa” ha aggiunto Andy Marsh, CEO di Plug Power. “Il nostro elettrolizzatore costituisce un potente strumento per ridurre le emissioni di CO2 legate all’attività della raffineria”.