Italgas punta ad una rete di distribuzione al 100% ‘hydrogen ready’ entro il 2028

Nel nuovo Piano di Creazione di Valore Sostenibile 2022-2028 appena approvato dal Consiglio di Amministrazione, Italgas ha fissato una serie di target e delineato azioni da implementare – in linea con il Piano Strategico 2022-2028 da 8,6 miliardi di euro di investimenti – alcuni dei quali riguardano direttamente l’idrogeno.

Tra gli obbiettivi fissati per il 2028, infatti, c’è la realizzazione di un network di distribuzione al 100% hydrogen-ready, la produzione di 200 tonnellate di idrogeno attraverso il futuro impianto Power to Gas di Sestu (Cagliari) – che verrà impiegato per dimostrare la validità della soluzione per trasporti e utilizzi industriali e residenziali – il coinvolgimento di 18.000 cittadini in attività di formazione sulla transizione energetica e la valutazione a livello globale di oltre 3.000 startup e PMI per possibili collaborazioni.

Nel documento “Driving innovation for energy transition”, inoltre, Italgas dà conto del forte impegno verso la decarbonizzazione tanto della propria attività, con un “Obiettivo Net Zero Carbon” al 2050, quanto dei territori in cui opera, gestendo al meglio le opportunità (e i rischi) legati al cambiamento climatico, attraverso i driver della trasformazione digitale e dell’efficienza energetica, anche al servizio dei clienti della ESCo del Gruppo, Geoside.

“Per anni la sostenibilità – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Italgas, Paolo Gallo – è stata considerata un concetto quasi astratto, rispetto al quale adeguare strategie e obiettivi aziendali ma senza una correlazione diretta a uno sviluppo reale. Una visione miope e distante da quell’idea di azioni e interventi concreti che fanno della sostenibilità il principale driver per raggiungere il traguardo della net zero economy. In Italgas ci lavoriamo da tempo nella consapevolezza che tutto ciò che possiamo misurare possiamo anche gestire. I due nuovi documenti vanno proprio in questa direzione: fornire una mappa di dettaglio entro cui muoverci secondo coordinate precise e traguardi intermedi”.