ITM Power e Vitol: joint-venture per sviluppare la rete di Hydrogen Refueling Station in Gran Bretagna

L’azienda britannica ITM Power – partecipata dal gruppo italiano Snam – ha raggiunto un accordo con il trader internazionale Vitol per la cessione del 50% della sua controllata ITM Motive, attiva nella realizzazione e nella gestione di Hydrogen Refueling Station (HRS) in Gran Bretagna, che diventerà così una joint-venture paritetica tra i due gruppi.

Sia Vitol che ITM investiranno circa 30 milioni di sterline ciascuno in ITM Motive, entità creata come divisione di ITM Power nel 2020 e scorporata come società autonoma nel 2021, che possiede e gestisce tutte (al momento sono 8, in base a quanto riportato sul sito ufficiale) le stazioni di rifornimento di idrogeno realizzate e gestite dal gruppo nel Regno Unito.

A valle di questa operazione, ITM Motive sarà guidata da un board indipendente di 6 membri, 3 dei quali nominati da ITM Power e altri 3 da Vitol.

Come parte di questa transizione, Motive ha definito un accordo con ITM Power che assegna a quest’ultima il ruolo di ‘preferred supplier’ per la fornitura di impianti di elettrolisi fino a 240 MW per supportare il futuro sviluppo della rete di HRS. Motive ha inoltre assegnato a Vitol il ruolo di ‘preferred supplier’ per un quantitativo di elettricità pari anch’esso a 240 MW, destinata ad alimentare le nuove stazioni di rifornimento.

“La costituzione di una joint-venture tra ITM Power e Vitol segna l’ingresso di un altro partner internazionale nel nostro gruppo” ha commentato Graham Cooley, CEO di ITM Power e membro del board di ITM Motive. “La dimensione globale e la presenza sul mercato di Vitol, unite alla nostra expertise tecnologica, consentiranno a Motive di crescere e di generare valore per gli azionisti”.

“Vitol è determinata ad essere al centro della transizione energetica” ha aggiunto Chris Bake, head of origination del trader olandese (ma con base in Svizzera, a Ginevra). “L’idrogeno svolgerà un ruolo centrale nella decarbonizzazione dei trasporti e la tecnologia di elettrolisi Gigastack di proprietà di ITM Power è in grado di produrre H2 green su larga scala a costi efficienti. La nostra partnership consentirà di far crescere Motive, che è un perfetto complemento delle nostre altre iniziative in tema di mobilità sostenibile”.