Kiwa aiuta il Portogallo a convertirsi all’H2 100%

-PUBBLIREDAZIONALE-

Quest’autunno Kiwa ha avviato due nuovi progetti in Portogallo, denominati “H2REN” e “Retrofit”, rispettivamente per conto di REN Portgás e Floene, due gestori di sistemi di distribuzione del gas naturale. Su incarico di questi due operatori, Kiwa valuterà l’idoneità all’idrogeno delle loro reti di distribuzione.

“Condividendo e imparando dalle esperienze di tutto il Gruppo Kiwa e applicando le migliori conoscenze e tecnologie acquisite a livello globale, Kiwa mira a supportare i propri clienti locali durante le diverse fasi della loro strategia. Siamo fortemente impegnati a realizzare la transizione verso un’economia dell’idrogeno e questi due progetti ne sono un chiaro esempio.” – Eliana Bessada, Country Manager Kiwa Portogallo.

Gli obiettivi del Portogallo in materia di idrogeno

Il Portogallo ha identificato l’idrogeno come un fattore chiave nei suoi piani di transizione energetica che hanno portato ad una roadmap nazionale per l’idrogeno. La tabella di marcia prevede la miscelazione di idrogeno nel gas naturale come primo passo verso la riconversione dell’infrastruttura all’idrogeno 100%. Sia REN Portgás che Floene hanno avviato progetti per valutare l’adeguatezza delle infrastrutture e dei componenti per la distribuzione dell’idrogeno.

“È ormai assodato che l’idrogeno abbia un ruolo chiave all’interno del processo di transizione energetica. Siamo orgogliosi di poter contribuire agli sforzi diretti che questi DSO (Distribution System Operator) stanno compiendo!”. – Sjoerd Delnooz, Direttore di Kiwa Technology.

Partner for Progress

Nell’ambito del progetto H2REN e del progetto Retrofit, Kiwa fornisce un prezioso supporto mediante la valutazione della compatibilità con l’idrogeno, analizzando l’adeguatezza di condotte, componenti, attrezzature, procedure operative e manutenzioni con lo scopo di identificare le eventuali criticità di tutto il sistema.

Il risultato permetterà di definire gli adattamenti necessari all’attuale infrastruttura per distribuire l’idrogeno al 100%, oppure di definire la massima percentuale di idrogeno in gas naturale compatibile con la struttura esistente; l’obiettivo finale è di fornire una panoramica dettagliata sull’idoneità della rete (sia dal punto di vista della qualità che della sicurezza), i costi per gli adattamenti necessari e una panoramica dell’impatto sulle attività operative.

In questi progetti, Kiwa metterà a disposizione l’esperienza e la competenza sviluppate in più di 15 anni sull’intera filiera dell’idrogeno in Paesi che sono attualmente all’avanguardia in questo settore, come Germania, Regno Unito e Paesi Bassi; la specifica attività di Kiwa a supporto di DSO e TSO (Transmission System Operator) è iniziata più di 10 anni fa ed è tuttora in corso in altri paesi come Belgio, Finlandia, Francia ecc.

Capacità internazionale

Questi progetti segnano l’ingresso nella regione iberica dei servizi Kiwa per il settore dell’idrogeno. La capacità di operare a livello internazionale consente di applicare l’esperienza acquisita per offrire qualità e sicurezza a livello globale, per supportare i diversi attori coinvolti nel percorso di transizione energetica e per accelerare il processo di decarbonizzazione.

In particolare, per i DSO dei vari Paesi è molto importante la valutazione che Kiwa può condurre, in quanto viene analizzato l’impatto della conversione all’idrogeno sulle reti di distribuzione esistenti e viene anche esaminata l’idoneità della distribuzione di idrogeno alle utenze dal punto di vista dell’utilizzatore finale.

I progetti sono attualmente in corso. Le conclusioni sulla preparazione, le eventuali criticità risultanti, gli adattamenti ed i relativi costi e investimenti saranno successivamente tradotti in piani di attuazione e cronoprogrammi.