La svedese Lindab acquisterà da H2 Green Steel 160.000 tonnellate di acciaio low-carbon nei prossimi 7 anni

Dopo essere stata una delle prime sostenitrici del progetto di H2 Green Steel, ora Lindab – multinazionale svedese attiva nei sistemi di ventilazione e climatizzazione – ha trasformato il suo iniziale impegno ad acquistare acciaio green prodotto nel nuovo stabilimento di Boden in un contratto effettivo, riguardante la fornitura di quasi 160.000 tonnellate di accio decarbonizzato in 7 anni, a partire dal 2026.  

“In Lindab, la sostenibilità è uno modo di pensare e di lavorare. Per realizzare la nostra mission, che è quella di rendere salutare il clima interno degli edifici, abbiamo bisogno di lavorare con i giusti partner per minimizzare l’impatto ambientale della nostra supply chain, in cui l’acciaio è la voce che genera le maggiori emissioni. Grazie ad H2 Green Steel potremo fare quindi grandi miglioramenti in questo ambito” ha commentato Ola Ringdahl, Presidente e CEO di Lindab. 

Uno degli elementi su cui l’azienda si sta concentrando è quello di rendere sostenibili i suoi approvvigionamenti. L’accordo con H2 Green Steel contribuirà a ridurre in misura significativa le emissioni di CO2 della catena di fornitura di materiali di Lindab, considerando che l’acciaio costituisce la principale voce di acquisto per l’azienda.  

“Questo contratto evidenzia l’impegno di entrambi i partner per lavorare insieme a soluzioni di lungo termine in grado di ridurre l’impronta carbonica del settore” ha aggiunto Stephan Flapper, Commercial Director di H2 Green Steel. “Fondata in Svezia 65 anni fa, Lindab è diventata oggi un’azienda globale con una forte cultura della sostenibilità”.