La tedesca PNE investirà 3 miliardi di euro per realizzare un impianto di produzione di idrogeno verde da 1 GW in Spagna

Kolya-PNE, controllata iberica della energy company tedesca PNE AG, ha presentato un progetto che prevede la realizzazione di un impianto di produzione di idrogeno verde da 1 GW di capacità nella provincia spagnola di Albacete.

Secondo quanto riportato dalla testata specializzata Hydrogen Insight, il gruppo teutonico prevede di investire 3 miliardi di euro per lo sviluppo di questa iniziativa.

Il progetto – che è stato presentato ufficialmente la scorsa settimana dal ministro dello sviluppo sostenibile della Regione Castilla-Mancia Mercedes Gómez – al momento non avrebbe ancora un nome, ma secondo la cronaca di alcune testate locali spagnole avrebbe già ottenuto i diritti di sfruttamento del terreno e avrebbe anche già definito le modalità di approvvigionamento dell’acqua necessaria ad alimentare gli eletttrolizzatori, elemento essenziale in una delle regioni più aride di tutta la penisola iberica.

In questa fase Kolya-PNE avrebbe avviato un confronto con le autorità regionali e locali per indivudare insieme i successivi step di sviluppo del nuovo hub dell’H2 green.

PNE – ricorda Hydrogen Insight – ha già sviluppato progetti di energia eolica per 6,5 GW complessivi in Europa, Nord America e Sud Africa, e nel 2022 ha rilevato lo sviluppatore fotovoltaico spagnolo Kolya (diventato poi Kolya-PNE), che disponeva già di un portafoglio di progetti di energia solare da 1,4 GW.