La Valle d’Aosta (dopo due gare deserte) rinuncia ai 2 bus a idrogeno finanziati dal PNRR e ‘vira’ verso l’elettrico

Dopo che le due gare indette dalla Regione Valle d’Aosta tramite la controllata SVAP (Società Valdostana Autoservizi Pubblici)  – rispettivamente a ottobre 2023 la prima e a dicembre 2023 la seconda – per la fornitura di 2 bus a idrogeno sono andate entrambe deserte, per non perdere i fondi del PNRR l’ente potrebbe decidere, previa autorizzazione ministeriale, di impiegare la risorse (poco più 1 milione di euro) per acquistare mezzi elettrici a batteria.

Lo ha reso noto – secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa – l’assessore comunale di Aosta alla Mobilità, Loris Sartore, durante la riunione della quarta commissione ‘Affari istituzionali’ che ha approvato il rendiconto 2023.

“Quando sono andate deserte le due gare bandite dalla società SVAP per la fornitura dei due bus a idrogeno ce ne siamo molto dispiaciuti, perché era un intervento a costo zero per noi, completamente coperto da risorse ministeriali che erano state assegnate al comune di Aosta” ha spiegato Sartore. “Non abbiamo solo coltivato la speranza, ci siamo anche attivati – ha aggiunto l’assessore – attraverso il deputato Franco Manes, che ha presentato un’interpellanza in commissione Trasporti e ha contattato il ministero dei Trasporti. Abbiamo saputo nei giorni scorsi dai dirigenti del MIT che c’è l’intenzione di non definanziare i Comuni che non sono riusciti a bandire le gare per tempo e anche, notizia molto interessante, la possibilità di switchare sui bus a trazione elettrica. Quindi rispetto alla scelta fatta con il bando precedente è stata fatta un’apertura, considerata anche la difficoltà per avere i mezzi a idrogeno: il Ministero consentirà di fare una scelta diversa, indirizzata verso bus elettrici. Quindi abbiamo immediatamente informato il dipartimento trasporti della Regione che, attraverso la società SVAP, si attiverà per verificare la possibilità di acquisto di mezzi elettrici. O meglio, questa è l’interlocuzione che è in corso, vedremo gli sviluppo nei prossimi giorni” ha concluso Sartore.