Leonardo e Snam alleate per decarbonizzare il settore aeronautico attraverso l’idrogeno

Due delle più importanti aziende italiane a controllo pubblico, Leonardo e Snam, hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) finalizzato a sviluppare le rispettive competenze tecnologiche a supporto dell’innovazione e della sostenibilità dell’industria energetica. Al centro della partnership – che avrà un particolare focus su digitalizzazione, monitoraggio, sicurezza fisica e cyber dei processi, delle reti e delle infrastrutture – c’è la collaborazione sullo sviluppo dell’economia dell’idrogeno e in particolare l’utilizzo del vettore per decarbonizzare il settore aeronautico.

“L’accordo rientra nell’alveo delle nostre roadmap di sviluppo tecnologico e di mercato identificate nel piano strategico Be Tomorrow – Leonardo 2030, improntato a una crescita sostenibile di lungo termine, che prevede anche lo sviluppo di sistemi avanzati per monitorare e difendere le infrastrutture critiche, così come l’evoluzione dei sistemi aeronautici legata alla transizione ecologica” ha dichiarato Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo.

“Rendere sostenibili i settori chiave dell’industria e proteggere le infrastrutture critiche – ha aggiunto Marco Alverà, Amministratore Delegato di Snam – rappresentano sfide prioritarie per il futuro della nostra società. Nasce da qui la nostra collaborazione con Leonardo, mettendo a fattor comune le competenze e la capacità di innovazione di due eccellenze italiane per sviluppare tecnologie finalizzate a rafforzare la sicurezza delle reti energetiche, ottimizzarne la gestione e decarbonizzare il settore aeronautico attraverso l’idrogeno”.

L’accordo, di durata triennale, prevede che le soluzioni congiunte – spiega Snam in una nota – possano trovare applicazione anche presso altri player internazionali del settore delle grandi reti energetiche. L’intesa sarà eventualmente oggetto di successivi accordi vincolanti che le parti definiranno nel rispetto dei profili regolatori applicabili, ivi inclusi quelli in materia di operazioni tra parti correlate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.