L’Italia e la Germania studiano progetti congiunti nel settore dell’idrogeno

L’Italia e la Germania sono pronte a dialogare per sviluppare progetti congiunti nel settore dell’idrogeno.

Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa Berlino con la Cancelliera tedesca Angela Merkel, nella sua prima visita ufficiale in Germania.

Il premier italiano, secondo quanto riportato dall’agenzia stampa Radiocor, ha sottolineato la “vicinanza di vedute” tra Italia e Germania, che si è manifestata anche nell’ultimo di G7: “Sono due Paesi fondati sull’europeismo e sull’atlantismo. Quindi le posizioni nei confronti degli Stati Uniti, nei confronti della Russia, nei confronti della Cina e anche nei confronti degli Stati del Nord Africa sono posizioni molto, molto vicine” ha detto Draghi. La cooperazione riguarda tutti i settori – “basti pensare che il primo Paese per turismo in Italia è la Germania e che la seconda comunità italiana più popolosa del mondo è in Germania, con un milione di persone” – compresi quelli dell’industria e dell’ambiente: “Le due industrie manifatturiere sono le più grandi d’Europa e sono fortemente complementari. C’è cooperazione nel settore della difesa e identità di vedute nel settore dell’ambiente, dove tra l’altro potremmo anche parlare di avere dei progetti in comune per ciò che riguarda l’idrogeno, e nel settore del clima. Quindi è una cooperazione molto forte” ha ribadito il Presidente del Consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.