L’italiana Hysytech entra a far parte del gruppo Nippon Gases

Hysytech, azienda italiana specializzata nella progettazione, nello sviluppo e nella costruzione di soluzioni nel campo della chimica verde e dei biocarburanti alternativi come il biometano, il bio-GNL e il bio-idrogeno, entra a far parte di Nippon Gases, la filiale europea della corporation giapponese NSHD.

Ad annunciarlo è la stessa Nippon Gases in una nota, in cui viene sottolineato come il know-how e l’esperienza di Hysytech nel trattamento chimico, nella criogenia, nel recupero e nella purificazione dei gas applicati alla produzione di biocarburanti e alla termovalorizzazione dei rifiuti siano perfettamente complementari alla competenza di Nippon Gases in tecnologie quali la combustione, il trattamento delle acque reflue, la produzione di idrogeno e di syngas.

Hysytech, società di ingegneria fondata nel 2003 a Torino, è attiva prevalentemente nel campo della generazione, trattamento e recupero di gas industriali, liquidi organici ed energia, anche attraverso l’implementazione di nostre tecnologie per l’idrogeno, il biometano e il bio-GNL fornite dalla stessa Nippon Gases.

Lo scorso anno, Hysytech aveva presentato la sua tecnologia BioroburPlus, in grado di produrre idrogeno rinnovabile usando come materia prima il biogas.

Dal 2018 è parte del gruppo anche l’azienda olandese Stirling Cryogenics B.V., specialista mondiale in tecnologia criogenica, originariamente fondata dal colosso tecnologico Philips.