Luigi Crema eletto Presidente di Hydrogen Europe Research

Luigi Crema, direttore del Centro Sustainable Energy della Fondazione Bruno Kessler (FBK) e Vicepresidente di H2IT – Associazione Italiana Idrogeno, è il nuovo presidente di Hydrogen Europe Research (HER), la più importante organizzazione europea di ricerca nel campo dell’H2.

Composta da oltre 130 università e centri di ricerca internazionali, HER gestisce nell’ambito della Clean Hydrogen Partnership – assieme a Hydrogen Europe (per il settore industriale) e alla Commissione Europea – un programma da 1,2 miliardi di euro.

Luigi Crema, primo presidente italiano dell’ente – di cui era già membro del board, insieme alla ricercatrice dell’ENEA Viviana Cigolotti – ha così commentato la nomina, formalizzata questa mattina (24 gennaio; ndr): “È con grande entusiasmo che accolgo l’elezione a Presidente di Hydrogen Europe Research. È un onore fornire supporto al programma europeo della Clean Hydrogen Partnership rappresentando i nostri membri che hanno riposto la loro fiducia in me. L’elezione arriva in un momento molto importante per il settore dell’idrogeno, che si sta delineando come una reale prospettiva di nuovo mercato da qui ai prossimi anni. Sarà mia cura portare l’attenzione, a livello europeo, sulla necessità di pensare al futuro e alle prossime tecnologie, ma anche a quella di continuare a fare squadra e sistema con i vari stakeholder nell’ambito del mondo industriale, politico ed economico, per accelerare la messa a terra di quanto fatto fino ad oggi in tempi rapidi. È un risultato importante anche per il contesto nazionale, oltre che per la visibilità che avrà FBK a livello europeo e mondiale”.